Pane semplice semplice

agosto 22, 2013








Ho la pasta madre ormai da 2 anni e mezzo e penso sia di "sana e robusta costituzione" perché è sopravvissuta a tutto anche quando non l'ho accudita e dimenticata. Qualche giorno fa mi è venuta voglia di provare a fare del pane e così mi sono armata di pazienza acqua e farina e ho fatto questo pane che è semplicissimo e a prova di principiante però buono.






Sono partita da una pasta madre un pò stanca e quindi ho iniziato con un

primo impasto (rinfresco) con:
50 gr. di pasta madre
100 gr. di farina 0
45 gr. di acqua


Ho sciolto la pasta madre nell'acqua,  ho aggiunto la farina e ho lavorato il tutto fino ad ottenere un impasto liscio ed elastico. Ho fatto riposare per circa 4 ore a temperatura ambiente, quindi da questo impasto ho preso 25 gr. (e il resto l'ho conservato per le prossime volte).


Per il secondo impasto:
25 gr. del primo impasto rinfrescato 
100 gr. di farina 0
50 gr. di acqua a temperatura ambiente

Ho sciolto la pasta madre nell'acqua, ho aggiunto la farina e ho lavorato il tutto fino ad ottenere un impasto bello liscio ed elastico. Ho fatto riposare per 8-10 ore.


Quindi ho formato l'impasto finale con:
175 gr. di pasta del secondo impasto
350 gr. di farina 0
160 gr. di acqua a temperatura ambiente
1 cucchiaino e 1/2 di sale
20 ml di olio extravergine di oliva

Come si fa

Ho fatto sciogliere nell'acqua la pasta del secondo impasto, ho aggiunto la farina, ho lavorato l'impasto per qualche minuto poi ho aggiunto il sale e sempre continuando a lavorarlo ho aggiunto anche l'olio extravergine di oliva e ho continuato a lavorarlo finché ho ottenuto un bel impasto liscio ed elastico. A questo punto ho fatto un giro di pieghe a 3 prima in un senso e poi nell'altro e ho riposto la pasta in un contenitore e l'ho fatta riposare per 30 minuti, poi ho ripetuto il giro di pieghe, ho formato il mio pane e l'ho messo a lievitare avvolto in un canovaccio di cotone cosparso di semola rimacinata per 3-4 ore.
Ho trasferito il mio pane sulla placca del forno, ho praticato un taglio al centro e l'ho infornato a forno caldo (250°) per 10 minuti mettendo dentro al forno un recipiente con un poca d'acqua per creare l'umidità necessaria per formare la crosta. 
Trascorsi i primi 10 minuti, ho abbassato la temperatura a 200° e ho tolto il recipiente dell'acqua proseguendo la cottura per altri 30-35 minuti. Il pane sarà cotto quando oltre ad essere dorato bussando sotto si sente un suono cupo. Ho tolto il mio pane dal forno e l'ho fatto raffreddare completamente su una griglia.  












A presto...Stefania


You Might Also Like

11 commenti

  1. Stefy, sarà un pane semplice ma profuma di buono e di casa: pare di percepire l'aroma da qui. E' bellissimo, l'interno è invitante e deve essere soffice come non mai! Complimenti, a te e alla tua pasta madre 'un po' stanca'... che ha fatto comunque un ottimo lavoro <3 :)

    RispondiElimina
  2. Non faccio mai il pane in casa, ma ogni volta che vedo immagini come questa mi sembra di sentire il profumo del pane caldo e mi prende la voglia di cimentarmi :)
    Sei stata bravissima. Un bacio.

    RispondiElimina
  3. Le cose semplici sono sempre le più buone ed il tuo bellissimo pane rispetta le regole!! Chissà che bontà, brava!

    RispondiElimina
  4. Ciao sarà pure un pane semplice semplice,ma l'aspetto è delizioso e sembra fatto da una grande professionista! Complimenti e un abbraccio
    Paola

    RispondiElimina
  5. E meno male che era stanca la tua pm ... E brava Stefy!!! Si vede che è buono e leggero. Tu dici semplice? Ci sono pani ancora più semplici, ad esempio quello senza impasto. Questo è un "signor pane" Un bacio

    RispondiElimina
  6. pane semplice semplice ma buono buono, sa di casa, si sente il profumo, bravissima, ben lievitato, ben cotto, un bacio

    RispondiElimina
  7. Fare il pane ha qualcosa di magico. Mi ha sempre affascinato il lievito madre e questa palla di pasta che lievita e cresce.
    Complimenti, il tuo pane essendo semplice sarà sicuramente buonissimo!
    A presto, Ada. :)

    RispondiElimina
  8. Penso anche io come sugar...impastare il pane è un anti stress formidabile...e secondo me ci riporta indietro nel tempo...pane caldo penso sia una delle coccole più goduriose....

    RispondiElimina
  9. che peccato non avere la pasta madre... questi panini m'invogliano un sacco e poi la tua ricetta è così ben fatta e dettagliata anche per la cottura... cosa non così scontata per me ! bravissima davvero a presto e un abbraccio

    RispondiElimina
  10. buonissimo, ho anch'io la pasta madre da qualche mese e non saprei più stare senza:-)

    RispondiElimina
  11. adesso che inizia il tempo per stare in casa e coccolarsi un po' riprendo la panificaizone.ottimo il tuo pane, direi perfetto!

    RispondiElimina

Grazie per esserti fermato qui e per il tempo che mi hai dedicato. Se mi lasci un pensiero, un commento o un semplice saluto mi farà molto piacere!

QUELLI CHE HANNO LASCIATO UN SEGNO

Flickr Images

ho Contribuito al

Io ci sono

.

Cookie swap 2015